Pillole di saggezza (7): “Le saghe di Seelhoë”, “Il Corvo”, “Dark Luster”

seelhoe1il corvo2dark luster

Per ogni webcomic del quale ho parlato, ce ne sono moltissimi che non appariranno (almeno per il prossimo futuro) in L110P.

Questo per vari motivi: alcuni sono molto belli, ma iniziati da troppo poco tempo per poterci ricavare un articolo. Altri sono ancora troppo “acerbi”, imperfetti o non così professionali (e recensendoli ADESSO farei loro più male che bene). E altri ancora hanno storie interessanti ma che ancora non sono “decollate“. Ma anche se non ho quello che mi serve per parlarne, penso che tra essi ce ne siano alcuni che meritino comunque di essere citati, perché anche dal poco che si vede sembrano promettere una certa qualità.

Ho deciso quindi di dedicare a tali fumetti questa mini-rubrica totalmente aperiodica, nella quale inserirò le opere che a mio parere meritano di essere lette. E chissà, se riuscirò a proseguire con il mio blog potrei tornare a parlarne in futuro, quando (e SE) avranno mantenuto quello che promettono.

I SEGNALATI di oggi sono:

seelhoe21.LE SAGHE DI SEELHOE, di Roberto Fabris, è un fumetto in bilico tra il fantasy e la fantascienza, che sia nello stile di disegno che nelle trame si rifà molto, a mio parere, alle BD francesi degli anni ’70.

In questo caso, ovviamente, non sto parlando di plagio o di copia, ma di una valida rielaborazione di temi e contenuti di certo amati dall’autore di Seelhoe, che nel suo webcomic è capace di offrirli al suo pubblico con una buona personalità e tanta disinvoltura. La storia di Ian, astronauta che è costretto a recarsi nella misteriosa galassia di Seelhoe e trova l’amore della principessa Erin, elfa dai grandi poteri e dal carattere difficile, ben riecheggia infatti i fumetti che ho citato qui sopra, opere nelle quali la fantascienza non era mai eccessivamente “tecnica” o “tecnologica”, ma serviva come pretesto per descrivere mondi stupefacenti e avventurosi, e nello stesso tempo parlare dell’uomo e offrire una critica sociale della nostra società.

Seelhoe ha ancora qualche incertezza nei disegni, ma per quel che riguarda la creazione delle trame non ha niente da invidiare ai suoi predecessori, soprattutto negli episodi più lunghi, nei quali si riesce maggiormente a percepire il mix tra avventura e fantasia che caratterizza tutta la saga.

Seelhoe rappresenta una lettura piacevole, che spero piaccia anche ai lettori che quelle vecchie BD non sanno proprio cosa siano. Inoltre, nei nuovi episodi pare che l’autore stia tentando di stringere le redini della continuity, creando trame più misteriose e piene di avvenimenti. In ogni caso, si percepisce da ogni pagina la passione pura dalla quale questo fumetto nasce, e che da sola basta a meritargli una menzione tutta speciale.

Potete leggere Le Saghe di Seelhoe gratuitamente QUI

il corvo2. IL CORVO, di Envu F.Arts è un fumetto praticamente allo stadio embrionale, del quale si possono vedere solo 4 tavole e alcune schede personaggi. Un pò poco, direte voi. Ma per me abbastanza per segnalare quest’autrice, che credo sia molto interessante e piena di personalità, sia nel segno che nelle idee

IL CORVO è la storia di una topolina, giovane sarta, che si trasferisce in una grande città nella quale, misteriosamente, è scomparsa la luna, e che – si suppone – viene in contatto con alcuni pittoreschi personaggi che si muovono tra i vicoli e le case, i luoghi che la topolina Alba frequenta.

Ripeto: c’è ancora pochissimo da giudicare, ma quello che ho visto mi piace assai. Mi piace lo stile grafico “alla francese”, mi piacciono le contaminazioni dello stile, mi piacciono le idee che stanno dietro ai personaggi, e ho trovato molto interessanti anche i vari altri progetti che si possono trovare nella pagina Facebook di Envu. Il mio consiglio dunque è di seguirla e vedere cosa tirerà fuori dal suo cilindro.

Potrebbe fare molta strada. 

dark luster23. di DARK LUSTER, di Giulio Sciaccaluga, avevo QUASI deciso di scrivere una pillola intera, e se invece lo trovate segnalato è solo perché i primissimi capitoli del fumetto non brillano di inventiva o di precisione, risultando  per ora, ahimé, un pò approssimativi, derivativi e stereotipati…. motivo per cui ho deciso di attendere ancora un poco prima di formulare un giudizio completo: sarebbe stato inutile, per me e per l’atuore, spendere tempo a criticare debolezze che sono certo scompariranno in futuro.

I pochi capitoli di Dark Luster usciti fino ad ora sono più che altro delle “prove generali”, quindi; ma le prove di un autore che seguo da molto, e del quale ho già avuto modo di ammirare la grande e continua crescita artistica e professionale. Ripeto: stavo quasi per dedicargli una pillola, in quanto credo molto nelle sue doti di artista visionario, e sono sicuro che nel futuro saprà deliziare gli occhi dei suoi fan con tavole sempre più folli, malate e dettagliate, e con storie altrettanto particolari.

Massima fiducia quindi a Dark Luster e al suo autore, fumettista dal sicuro talento che vi consiglio di seguire fin da ora, dandogli tutto il sostegno possibile. Sono certo che sentirò ancora parlare di lui. Buona fortuna! 


Se volete sapere il nome dell’artista che ha disegnato l’illustrazione che compare come immagine di apertura di questo blog, potete trovarlo – insieme a quello di TUTTI gli altri autori che hanno partecipato nel passato –  nell’apposita PAGINA dedicata agli omaggi a L110P, così come in apposite pagine potete trovare TUTTE LE RECENSIONI, e le SEGNALAZIONI di fumetti non ancora recensiti ma comunque degni di nota.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...